P.N. Gran Sasso e Monti della Laga Le Pagliare di Ofena

data da concordare

Viaggio nella storia delle genti di montagna... nella terra del prezioso limonio aquilano.

ofena relLe Pagliare di Ofena non sono famose come quelle che sorgono ai piedi del Sirente e a questa palese ingiustizia vogliamo porre rimedio. Questi villaggi contadini di montagna, ormai abbandonati, conservano intatte le testimonianze della vita dei pastori-agricoltori che qui venivano a lavorare nella stagione estiva: la fonte o il pozzo, la cappella, le aree di socializzazione, i fienili, gli orti... C'è, a dire il vero, un progetto di recupero che vuole trasformare l'antico borgo in una struttura ricettiva diffusa, con l'intento di favorire lo sviluppo e la crescita del territorio. I lavori sono iniziati, ma c'è ancora tanto da fare.

L'itinerario prende il via proprio dalle Pagliare, immerse nel verde e affacciate sui vigneti del Piano, sale lungo la cresta panoramica del Monte La Serra, dove fiorisce il prezioso limonio aquilano, e raggiunge la Grotta delle Marmitte (750 m), che tanto ha da raccontare sulla storia delle genti d'Abruzzo. Riscende poi al punto di partenza per altro sentiero, con splendidi scorci sul borgo di Ofena e il Gran Sasso meridionale.

La Grotta delle Marmitte presenta numerose cavità scavate dall'azione dell'acqua milioni di anni fa, cavità che hanno resituito reperti e testimonianze della presenza dell'uomo. La tradizione ascetico-cultuale del sito si spinge per un arco interrotto di tempo di oltre sei millenni, a partire dal Neolitico. I primi agricoltori abruzzesi, attratti dalle caratteristiche naturali della grotta, invece di scavare fosse rituali per deporvi offerte propiziatorie per la fertilità della Madre Terra, hanno avuto qui buon giuoco per la presenza delle naturali cavità cilindriche. In ventidue su quaranta di queste “marmitte” sono stati rinvenuti frammenti fittili... non resta che andare a curiosare!

Vieni a vivere uno splendido weekend nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, partecipando anche all'escursione "Le grotte del vino", nella vicina Valle di Vusci.

Possibile l'incontro con...

lupi, caprioli, cinghiali, volpe, istrice, lepre, falchi, animali al pascolo

Equipaggiamento necessario

Zaino, scarponi, bastoncini da trekking, abbigliamento a strati (fino al pile), pantaloni lunghi, giacca, mantellina per la pioggia o k-way, berretto e guanti, macchina fotografica, medicine personali, pranzo al sacco e acqua (non ci sono punti acqua dove fare rifornimento).
Puoi portare anche l'amico a quattro zampe!

Puoi prenotare fino a...

Su richiesta di gruppi, almeno una settimana prima, ai recapiti sotto indicati.

Dove ci incontriamo?

Appuntamento alle ore 9.00 presso l'area di servizio della Esso sulla S.S. 153, nella Valle del Tirino, sotto Capestrano (coordinate GPS x.396596.35 y.4682341.79). Auto proprie.
Fine attività: primo pomeriggio.
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.

Costo dell'attività

€ 15,00 a persona (bambini 8-12 anni gratis).
Massimo 20 persone.

Dove dormire

Se vieni da lontano, contattaci e sapremo indicarti la struttura ricettiva che fa per te. Oppure guarda sul sito del Parco.

Contattaci Ora!

Se vuoi partecipare ad una delle nostre attività completa il seguente form... ti ricontatteremo al più presto!
Per inviare il form devi acconsentire al trattamento dei dati personali
logo-guide-small

Vuoi venire con noi e
preferisci chiamarci?

AMM Claudia Di Nardo 339.7320568
AMM Luciano Ruggieri 346.3541731
info@abruzzoparks.it

Abruzzo Parks di Claudia Di Nardo - Telefono 339.7320568 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - P.IVA 02079010688