Parco Nazionale della Majella Majella Madre

data da concordare

Nel Canyon dell'Angelo, sulle tracce di pastori, contadini e minatori!

minere relDalla notte dei tempi la nostra amata montagna madre è stata abitata, ha offerto rifugio agli uomini per millenni, i nostri avi ne hanno utilizzato le risorse con costanza e caparbietà. Il versante della Majella compreso tra Scafa, San Valentino, Manoppello, Lettomanoppello, Abbateggio e Roccamorice, è di particolare interesse. Qui il paesaggio agrario costruito, si mescola alle tracce lasciate dallo sfruttamento minerario della zona (l’attività estrattiva del bitume si è protratta, per circa un secolo, fino al 1956). La meravigliosa testimonianza dell'alacre e duro lavoro dei contadini, dei pastori e dei minatori d'Abruzzo va scomparendo, perché la natura si sta riappropriando di questi luoghi cancellando a poco a poco le tracce del vissuto umano. Qualcosa però rimane (magari celato dalla folta vegetazione) e ancora continua a raccontare... non resta che andare ad ascoltare e a curiosare!!

Nel Fosso Sant'Angelo di Lettomanoppello, con un itinerario ad anello alla portata di tutti, è possibile osservare da vicino le miniere di bitume e tutto il paesaggio minerario associato, le capanne in pietra a tholos, i terrazzamenti e i muretti, le vasche in pietra per la vinificazione e anche un luogo di culto rupestre, la Grotta S. Angelo. In Italia il centro di irradiazione del culto di San Michele Arcangelo fu la grotta di Monte Sant’Angelo nel Gargano, dove, secondo la leggenda, l’angelo apparve alla fine del V secolo (l'8 maggio). In groppa alle pecore transumanti, il culto giunse in Abruzzo, dove andò a sovrapporsi al culto di Ercole, divinità largamente diffusa nelle società pastorali. La nostra regione è ricchissima di luoghi dedicati a San Michele Arcangelo, e sempre in questi luoghi c’è la concomitanza di due elementi: la grotta e l’acqua. Ci sono poi i racconti popolari... 

Possibile l'incontro con...

lupi, caprioli, cinghiali, cervi, volpe, falchi, chirotteri

Equipaggiamento necessario

Zaino, scarponi da montagna, bastoncini da trekking, casco (possibile noleggio € 2,50), abbigliamento a strati, giacca o k-way, macchina fotografica, lampada frontale o torcia, berretto e guanti, crema solare, medicine personali, pranzo al sacco e acqua.
 

Puoi prenotare fino a...

Su richiesta, almeno una settimana prima, ai recapiti sotto indicati.

Dove ci incontriamo?

Appuntamento alle ore 9.00 al Bar Marameo di Scafa (PE), Via Tiburtina S.S.5, poco lontano dall'uscita autostradale (coordinate GPS 42.265043, 14.006225). Auto proprie.
Orario di rientro: primo pomeriggio.
Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.

Costo dell'attività

€ 15,00 a persona (bambini 8-12 anni gratis).
Massimo 20 persone

Dove dormire

Se vieni da lontano, contattaci e sapremo indicarti la struttura ricettiva che fa per te.

Contattaci Ora!

Se vuoi partecipare ad una delle nostre attività completa il seguente form... ti ricontatteremo al più presto!
Per inviare il form devi acconsentire al trattamento dei dati personali
logo-guide-small

Vuoi venire con noi e
preferisci chiamarci?

AMM Claudia Di Nardo 339.7320568
AMM Luciano Ruggieri 346.3541731
info@abruzzoparks.it

Abruzzo Parks di Claudia Di Nardo - Telefono 339.7320568 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - P.IVA 02079010688
ASD Abruzzo Parks - Telefono 346.3541731 (Luciano Ruggieri) - CF 92054810673