Parco Nazionale della Majella Primavera tra gli Eremi

sabato 15 maggio 2021

Sui passi di Celestino V, viaggio a piedi tra gli eremi più spettacolari della Montagna Madre... da Santo Spirito a San Bartolomeo.

eremi pasquetta relLa Maiella è da sempre “montagna sacra”... per l’uomo che la frequenta fin dal paleolitico. Il suo aspetto così imponente, dolce e rassicurante e allo stesso tempo impenetrabile e misterioso, ha contribuito a creare innumerevoli miti e leggende attorno alle sue vette. Qui, come in nessun altro posto al mondo, sono presenti boschi sacri, templi, e innumerevoli eremi, chiesette e santuari.
Sulla Maiella l’escursionista spesso si ritrova ad essere un pellegrino che vaga alla ricerca di se stesso. Immerso nel silenzio di questi luoghi isolati, nel cuore più nascosto della Montagna Madre, lontano da qualunque distrazione, la natura si tinge inevitabilmente di sacro. Il vento si insinua tra gli spiragli della roccia e tra le fronde dei boschi portando con sé la voce degli eremiti e dei pastori che per secoli hanno abitato questi luoghi… prima fra tutte la voce di Pietro da Morrone, l’eremita che fu fatto papa e poi santo.
Ripercorreremo le sue tracce, su storici sentieri, fino agli eremi da lui più amati, Santo Spirito a Majella e San Bartolomeo in Legio a Roccamorice... sempre immersi nella natura selvaggia e maestosa della Montagna Madre, attraverso i boschi e le cascate del Vallone di Santo Spirito e attraverso i pascoli della Valle Giumentina.

Il cenobio rupestre di Santo Spirito è sicuramente il più grande e famoso di tutta la Maiella, e anche se nel corso dei secoli ha subito diverse trasformazioni, mantiene ancora il fascino dovuto alla stupenda posizione nella valle omonima. La chiesa, gli oratori, la Casa del Principe, la Scala Santa, il sistema idrico, tutto armoniosamente fuso con le pareti ricche di anfratti del vallone.
L'eremo di San Bartolomeo in Legio è un gioiello incastonato nella parete rocciosa del vallone. Natura, storia e sacro si fondono insieme... sarà facile farsi catturare dall’atmosfera mistica e dalla bellezza del luogo!

  • Percorso: traversata di ca. 10 km
  • Dislivello: ca. 580 m in discesa e ca. 270 m in salita
  • Difficoltà: E - media
  • Dove: Parco Nazionale della Majella

Possibile l'incontro con...

lupo, capriolo, aquila reale, cinghiale, cervo, volpe, lepre, chirotteri, colubri, anfibi

Equipaggiamento necessario

Zaino, scarponi da montagna, bastoncini da trekking, abbigliamento a strati, mantellina per la pioggia o k-way, guanti e berretto, macchina fotografica, crema solare, medicine personali, dispositivi di protezione individuale (mascherina e gel), pranzo al sacco e acqua.

Puoi prenotare fino a...

Entro le ore 18.00 del giorno prima, ai recapiti sotto indicati.
Ma affrettati a prenotare, i posti sono limitati.
Su richiesta di gruppi o singoli, con il giusto anticipo.

Dove ci incontriamo?

Appuntamento alle ore 9.00 a Roccamorice, in via De Horatiis, nei pressi del bar (coordinate GPS 42°12'49.8"N 14°01'26.6"E). Auto proprie.
Fine attività: nel pomeriggio verso le ore 16.00.
Il programma potrà subire variazioni in base alle previsioni/condizioni meteo.

 

Costo dell'attività

€ 15,00 a persona (bambini 9-12 anni gratis) + € 5,00 ingresso Eremo di Santo Spirito a Majella. 
Massimo 20 persone.

Dove dormire

Se vieni da lontano, contattaci e sapremo indicarti la struttura ricettiva che fa per te.

Contattaci Ora!

Se vuoi partecipare ad una delle nostre attività completa il seguente form... ti ricontatteremo al più presto!
Per inviare il form devi acconsentire al trattamento dei dati personali
logo-guide-small

Vuoi venire con noi e
preferisci chiamarci?

AMM Claudia Di Nardo 339.7320568
AMM Luciano Ruggieri 346.3541731
info@abruzzoparks.it

Abruzzo Parks di Claudia Di Nardo - Telefono 339.7320568 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - P.IVA 02079010688
ASD Abruzzo Parks - Telefono 346.3541731 (Luciano Ruggieri) - CF 92054810673